Fallito invio, duplicazione dei corrispettivi, XML non conforme – Come affrontarli

0
6
Riunione AdE produttori sofware Sogei

Nel corso della riunione svoltasi presso l’Agenzia delle entrate il giorno 17 maggio 2017 – a cui hanno partecipato i principali produttori SW dei dispositivi mobili, i tecnici di Sogei e i rappresentanti dell’Agenzia delle Entrate – sono state affrontate le criticità emerse a seguito dell’analisi dei dati dei corrispettivi trasmessi dal 1 aprile 2017 dai gestori di vending machine.

Nell’articolo di oggi parliamo di tre situazioni critiche, fallito invio dei file XML, duplicazione dei corrispettivi, XML non conformi e di come, in seguito alla tavola rotonda, i principali attori di settore hanno deciso di affrontarle.

Fallito invio

Fallito invio – Il quesito

“In caso di fallito invio (per le motivazioni più disparate) del file XML, è possibile rinviarlo dal PC gestionale invece che dal DM in prossimità della VM?”

Fallito invio – La risposta

Il sistema fa affidamento sulla firma del file e sulla DataOra rilevazione in esso impostata. Pertanto:

  • il Gestore dovrà immediatamente rimuovere la causa ostativa del corretto invio del file
  • il file NON potrà essere inviato dal gestionale del Gestore (come già chiarito in più occasioni);
  • il file non verrà più inviato ma verrà solo conservato e si avrà cura di annotare in contabilità la problematica avvenuta;
  • L’Agenzia delle Entrate monitorerà costantemente gli scarti per intercettare situazioni a rischio.

Duplicazione dei corrispettivi

È in fase di rilascio (già presente in fase di test) l’intervento per l’individuazione dei file duplicati rispetto al medesimo file trasmesso. Quindi se un file XML firmato è trasmesso più volte, viene considerata buona la prima trasmissione correttamente elaborata dal sistema e segnalate come duplicate tutte le successive, mantenendo comunque lo stato “Elaborato” per non effettuare variazioni sull’esito dell’elaborazione.

Tale informazione di duplicazione sarà interrogabile dal monitoraggio flussi a valle del prossimo obiettivo evolutivo pianificato a settembre.

XML non conforme

XML non conforme – Il problema

Un DM che ha trasmesso e trasmette regolarmente, ha ricevuto un rifiuto per XML non conforme al tracciato relativo ad un sistema master regolarmente censito. A quanto risulta, a parte i test di sviluppo, è la prima volta che accade con i servizi in produzione

XML non conforme – La soluzione di SOGEI

Sogei verificherà le casistiche e rimuoverà eventuali criticità. Si precisa, altresì, che l’esito di XML non conforme viene restituito dal sistema solamente in caso di non corrispondenza con l’XSD di validazione della struttura dati. Tutte le altre casistiche sono gestite con un preciso codice di errore, presente sull’allegato “CodeList”, restituito in output alla chiamata insieme all’idOperazione. Nel caso descritto di Sistema Master non censito si sarebbe ottenuto il codice di errore 00210Matricola del dispositivo DA non valida o non appartenete al gestore”, secondo la struttura prevista dall’elemento EsitoOperazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here